Sfidare gli elementi senza rinunciare allo stile, ecco la sfida di Yves Salomon

 

Chi non si è mai posto questo problema scagli la prima pietra:  trovare un cappotto che mi terrà al caldo anche in mezzo ad una tormenta di neve ma che sia anche un capo che mi va davvero di indossare.

Non è che non possediamo alcun capospalla adatti agli inverni nord-orientali: nell’ armadio c’è di tutto. Ma rientrano tutti in due categorie: eleganti ma non molto caldi o sufficientemente isolanti ma non particolarmente attraenti.

La soluzione, quest’anno, potrebbe essere arrivata da Yves Salomon, che ha disegnato dei parka veramente caldi ma anche belli da vedere.

Ispirato al tradizionale abbigliamento militare, quello di cui stiamo parlando è un parka archetipico: una silhouette leggermente oversize in twill di cotone color oliva e senza ornamenti, a parte un cappuccio, due tasche con patta e coulisse in vita.

Il look insomma è l’epitome del fuori-chic urbano senza essere pignolo e perfettamente anonimo.

Ma la vera attrazione è ciò che c’è dentro: una fodera rimovibile di pelliccia di coniglio ultra morbida e ultra calda.

La famiglia Salomon del resto è attiva nel settore delle pellicce da oltre 100 anni e ha prodotto pellicce per alcune delle più illustri case di moda di Parigi, tra cui Dior, Saint Laurent e Jean-Paul Gaultier.

Quindi la qualità è eccezionale. Neanche la pelliccia della nonna è così: ti terrà al caldo nelle condizioni più avverse, ma senza rischiare di farti sembrare l’omino della Michelin. Il che, oggettivamente, non è affatto male.

 

Scopri gli ultimi trend della moda internzionale, clicca qui!