Un’originalissima idea per la vetrina napoletana di Michele Franzese in vista dei saldi: ecco come un’esposizione diventa un’installazione d’arte

Che cosa contraddistingue ogni singolo negozio dall’altro se non la vetrina? Quest’ultima, infatti, è il primo elemento che entra in contatto con il cliente e non può che risultare fondamentale per le strategie di marketing. Michele Franzese, a tal proposito, grazie all’aiuto di Federico Pinnaferra, ha completamente rivoluzionato la propria nel negozio di Napoli, basando il tutto sul sottovuoto con scotch.

L’idea

La vetrina che Federico Pinnaferra propone non può che essere considerata di movimento: i capi esposti, infatti, sono posati direttamente sul vetro, senza alcun utilizzo di manichino e sono retti, dunque, dallo scotch. Qualsiasi cliente, pertanto, potrà andare ad interagire con la vetrina dall’esterno, modificandola costantemente. Ciò porta ad un’esposizione di movimento, con ogni reparto dedicato ad un marchio differente.

La divisione

Tale idea si basa sul principio del sottovuoto, con il tutto che nasce dal cambio di stagione. Il tutto in vista dei saldi che attireranno, necessariamente, più clienti rispetto ai periodi “normali”, con maggiore affluenza. La vetrina è divisa, ovviamente, per uomo e donna, con il primo che avrà CGDS come marchio, mentre il gentil sesso si appoggerà a Dsquared. Tanti i capi in esposizione, per un’esperienza napoletana più unica che rara.