Aperto a Marrakech un nuovo museo dedicato a Yves Saint Laurent

Saint Laurent fu ammaliato da Marrakech sin dalla sua prima visita nel 1966. «Questa cultura è diventata mia, ma non mi basta averla assorbita. L’ho presa, l’ho trasformata e l’ho adattata». Disse così, nel 1983, quando ormai Marrakech era la sua seconda casa. Dal 1980 viveva nella villa ai Jardin Majorelle con il compagno Pierre Bergé, uno dei luoghi che oggi ogni turista visita a Marrakech, perdendosi tra il giardino di cactus e nel blu cobalto, cosmico e iconico delle pareti.

Il museo “Yves Saint Laurent Marrakech” è un centro culturale di oltre 4.000 mq