Trend estate 2019, reach the beach anche in città

Trend estate 2019, reach the beach anche in città

Fare propri i look à la plage anche in città è la macro tendenza di questa stagione calda, secondo quanto proclamato dalle passerelle durante gli show dello scorso settembre, soprattutto quello di Chanel. Borse e cappelli di paglia e rafia non possono mancare, insieme a look dai toni crema o color sorbetto, abbinati ad accessori ispirati alla spiaggia. 

 

Niente look grintosi, colori fluo o glitter e paillettes, quest’estate. Da New York a Parigi, Londra e Milano, sulle passerelle per la primavera-estate 2019 è emersa una tendenza che guarda un po’ indietro nel tempo e viene comunemente definita reach the beach, letteralmente «raggiungere la spiaggia», ovvero fare propri look e tessuti prettamente à la plage, anche in città.


Il finale della sfilata Chanel ss 2019

Tornando infatti indietro agli anni 80 e 90, ai look memorabili sfoggiati da Lady Diana fatti di colori neutri ed eterei, tinte pastello, costumi interi molto sgambati, ma anche borse di paglia o di rafia, è possibile farsi un’idea di quale sia il macro trend molto in voga per questa estate.

Una tendenza che, soprattutto in termini di colori, si è riversata anche sul beauty, sia per il make up sia per l’hair styling.

A fare da perfetto sfondo a questo immaginario c’è stata la sfilata di Chanel per la p-e 2019 presentata lo scorso settembre a Parigi e (ancora) ideata dal direttore creativo della maison, recentemente scomparso, Karl Lagerfeld.

 

 

Lo show era stato come di consueto allestito negli spazi del Grand Palais, che per l’occasione il creativo aveva trasformato in una suggestiva spiaggia tropicale, con tanto di sabbia e bagnasciuga.

A sfilare, poco più di 80 capi che al meglio rappresentano le maxi tendenze per la stagione in corso. In primis per gli accessori, che tornano a essere davvero reach the beach anche in città.

Maxi cappelli di paglia hanno sfilato da Chanel ma anche sulle passerelle di Jacquemus, Valentino e John Galliano.

 

Non da meno le borse che, a eccezione di un gran ritorno di marsupi e belt bag di vario genere, sono per lo più in paglia e rafia in tutte le taglie: da quelle maxi da portare in spiaggia e che quindi diventano super capienti per l’ufficio e per trasportare il laptop, come sulle passerelle di Alberta Ferretti, Michael Kors, Stella McCartney o Isabel Marant.

Ma anche secchielli intrecciati come quelli proposti da Salvatore Ferragamo, o borse a mano e mini clutch. E non solo, sul tema dell’intreccio hanno riscosso successo anche le borsette da portare a spalla che ricordano la rete del pescatore, per lo più realizzate a mano e che dai fuori lasciano intravedere il contenuto, come nello show di Loewe.


Alcuni look Loewe

E se a primeggiare, dunque, sono gli accessori, gli abiti lasciano loro la scena. Per l’abbigliamento, infatti, che riprende la tendenza 80s e 90s in termini di tagli e forme, non si osa particolarmente con il colore.

Le tonalità sono infatti per lo più eteree, naturali, spaziano dai toni del bianco e dei crema, fino ai toni pastello, o per meglio dire, colori-sorbetto. Proprio come quelli visti sul beach-catwalk della maison della doppia C: tenui nuances di giallo, acquamarina, rosa, salmone e azzurro, sempre abbinati a piccoli accessori in pvc o in tessuti di spugna come i teli mare.

Dall’altro canto poi, mai come quest’anno anche le tendenze in termini di beauty, dal make up all’hair styling, si sono allineate con quelle delle passerelle. Per quanto riguarda il trucco a vincere sono sempre i toni pastello dei rossi più aranciati, corallo e rosa per le labbra, così come primeggiano i toni più mat della terra per ombretti e blush.

A essere davvero in voga, tuttavia, solo le tendenze in fatto di capelli, che per la stagione calda hanno visto il trionfo, anche in questo caso, del look naturale. Il cosiddetto messy hair, che letteralmente significherebbe scompigliato, e che nel pratico si traduce in hair styling apparentemente lasciati al naturale, con un effetto wet, cioè bagnato, ricreato con particolari lacche o cere.