Puma e Balmain, co-lab con Cara Delevingne

Puma e Balmain, co-lab con Cara Delevingne

La modella brit e il direttore creativo della maison francese, Olivier Rousteing, hanno realizzato una collezione di 35 pezzi prodotta dal brand tedesco. Il lancio è previsto per il 21 novembre e sarà celebrato con un party a Los Angeles

 

PumaBalmain e Cara Delevingne svelano la loro tripla co-lab. Il direttore creativo della maison francese Olivier Rousteing e la modella brit hanno realizzato una capsule ispirata alla boxe prodotta da Puma, brand per il quale Delevingne è ambassador dal 2016. Il lancio della linea è previsto per il 21 novembre e sarà celebrato con un party a Los Angeles.

«Essere in grado di mescolare l’eredità sportiva di Puma con l’eredità storica dell’alta moda di Balmain ha portato questa collezione a un livello superiore. Non vediamo l’ora di continuare la partnership con Cara e Balmain in futuro», ha affermato Björn Gulden, amministratore delegato di Puma.

Rousteing e Delevingne hanno così confermato il loro legame già saldo, sia a livello personale che professionale. I due, amici intimi, sono infatti già apparsi in una campagna pubblicitaria di Balmain e la modella ha anche collaborato con il designer per una collezione di tre borse. È però la prima volta che lavorano insieme sull’abbigliamento.

Inoltre è la prima volta che Cara Delevingne ha disegnato una collezione per Puma. La linea comprende abbigliamento, calzature e accessori ed è suddivisa in due sotto-collezioni. Alcune saranno prodotte e vendute da Puma, altre da Balmain e alcune da entrambi i marchi. La capsule comprende pantaloncini da boxe rosso e blu, giacche bomber color block, felpe con cappuccio, leggings e magliette a righe.

«Puma ha sempre rappresentato il lavoro di squadra e il potenziamento, pertanto l’idea di una partnership con Olivier sembrava molto adatta», ha dichiarato Delevingne, aggiungendo che «Mi ha davvero emozionato pensare a cosa potremmo fare tutti insieme».

«Cara può essere un maschiaccio in un momento e molto glamour quello dopo. È ugualmente a suo agio sul tappeto rosso così come sulle strade di Londra o di Los Angeles», ha affermato Rousteing. «Ha una visione della moda molto chiara e quindi è molto attenta a ciò che crea», ha aggiunto il designer.

La collezione nasce anche dalla passione che entrambi nutrono per il pugilato. Questo sport, d’altronde, ispira la campagna dedicata alla capsule, chw vede protagonista Delevingne insieme a un cast di modelle. Le immagini sono state scattate dalla fotografa newyorkese Brianna Capozzi, mentre la direzione creativa è di Philippa Price.

Il progetto rappresenta per Balmain un’altra opportunità per catturare l’attenzione dei giovani consumatori. «L’universo Balmain parla a un’intera generazione di giovani che non ha sempre accesso a questo tipo di prodotti, quindi è importante per me poterli offrire a prezzi diversi», ha affermato Rousteing