Nuova tappa per Moschino sotto la direzione di Jeremy Scott: il mese prossimo la Resort collection co-ed sfilerà a Los Angeles

 

È la terza volta che Jeremy Scott, alla guida stilistica di Moschino dal 2011, sfila nella Città degli Angeli. Previsto per l’8 giugno, questo nuovo appuntamento sottolinea “ancora una volta lo stretto legame tra il marchio e la città californiana”, ha spiegato la maison in un comunicato.

Come per le precedenti sfilate a Los Angeles, lo show presenterà delle proposte al contempo femminili e maschili, della collezione di prêt-à-porter uomo primavera-estate 2019 e della Resort 2019.

La precedente sfilata di Moschino a Los Angeles si ispirava a un viaggio tra LA e Las Vegas e presentava party girl in patchwork di denim, costumi da bagno seducenti e cappotti con stampa “appaloosa” e borchie, e cowboy con giacche fiammeggianti di strass, abiti maculati, giubbotti da biker e bomber in finto serpente.

La prima sfilata di Moschino organizzata a Los Angeles nel 2016 traeva spunto dalla teoria del complotto secondo la quale Marilyn Monroe sarebbe stata assassinata prima di rivelare l’esistenza degli extraterrestri, informazione che le era stata sussurrata dal suo amante di allora, JFK.

I fan del brand potevano acquistare i biglietti per assistere allo show, organizzato all’interno dell’immenso L.A. Live, a cui hanno partecipato celebrities come Katy Perry, Caitlyn Jenner e Cindy Crawford.

Nato nel Missouri, Jeremy Scott vive a Los Angeles da una quindicina d’anni. Non è ancora nota la location esatta della sua prossima sfilata, si sa solo che inizierà alle 19.30.