L’etichetta giapponese, che sostiene la lana Merino, è sempre più in primo piano sul palcoscenico mondiale

 

Parigi e Tokyo possono sembrare un mondo lontano dai paddock ovini dell’Australia, ma tutti e tre si sono uniti a gennaio quando l’etichetta giapponese FACETASM ha presentato alla settimana della moda di Parigi una collezione certificata Woolmark ricca di lana ispirata alle pecore merino australiane, alla fibra che producono e al i procacciatori di lana che si prendono cura di loro.

La collezione Autunno / Inverno 2018 di FACETASM è il risultato di una partnership di due stagioni con la divisione marketing di AWI, The Woolmark Company.

La collaborazione ha visto The Woolmark Company lavorare a stretto contatto con il team di design di FACETASM, mettendo in mostra la guida di sourcing The Wool Lab in modo che i designer possano disegnare i tessuti e i filati di lana più innovativi per le loro collezioni.

“Questa partnership approfondisce il rapporto tra l’industria della lana australiana e l’industria della moda giapponese, con FACETASM che porta i due a un pubblico globale attraverso la sua vasta gamma di rivenditori”, ha detto il CEO di AWI Stuart McCullough.

“Il Giappone è un mercato importante per la lana australiana; la partnership con FACETASM e il ruolo di Hiromichi Ochiai come ambasciatore globale della lana per il Giappone amplierà ulteriormente l’eredità della lana Merino oltre la tradizionale sartoria.

“Attraverso collaborazioni come questa, AWI mira a fornire una scelta più ampia al consumatore in capi di lana innovativi”.

Per ottenere un’esperienza diretta del processo di coltivazione della lana, il fondatore e designer di FACETASM Hiromichi Ochiai si è recato in Australia in novembre e ha visitato le proprietà di lana “Wannawong” e “Kalenea Poll Merino” a Victoria.

L’opportunità di incontrare i maghi della lana Michael e Alexandra Kelso, Kevin e Marg Mibus e Ben e Megan Mibus, e di vedere le fasi iniziali della filiera della lana ha dato a Ochiai una preziosa intuizione e ispirazione per le sue collezioni.

“Ho visto quanto gli allevatori di pecore hanno amato le pecore, la natura e la loro terra per generazioni”, ha detto Ochiai.

“È stata un’esperienza così preziosa per me parlare con gli agricoltori e sperimentare come viene prodotta la lana Merino. Anche se finora, avevo visto la lana merino solo sul palco del tessuto, attraverso questa visita ho imparato che in realtà si basa su tanto amore e storia.

“La lana merino è un ingrediente essenziale per il marchio per passare al prossimo passo nelle sue creazioni”, ha aggiunto Ochiai.

“La collaborazione con The Woolmark Company è una grande opportunità per il marchio”.

La partnership di due stagioni vedrà anche The Woolmark Company collaborare con FACETASM per la sua offerta Primavera / Estate 2019.