La collezione personale di Kenzo Takada ha sfiorato i 2,5 milioni di euro all’asta organizzata da Artcurial, in collaborazione con Christie’s. Protagonisti della vendita, i mobili, i dipinti, gli oggetti, le opere d’arte e i pezzi di moda dell’appartamento di Parigi dove lo stilista scomparso a ottobre ha vissuto per 15 anni. Una collezione in sottile equilibrio tra le influenze dell’Oriente e dell’Occidente, che ha attirato l’attenzione di collezionisti e fan, affascinati dal suo spirito creativo e da una vita dedicata alla moda, all’arte e alla cultura. Gli oltre 400 lotti battuti comprendono opere di arte asiatica, precolombiana e tribale, oltre a fotografie, lampadari di cristallo, mobili Art Déco, servizi per la tavola e oggetti di arredamento progettati dal designer. Tra gli highlights, un grande cavallo Hinoki in legno del periodo Han, un torso di Buddha risalente al III secolo e un pianoforte a coda Pleyel di Ruhlmann, oltre alla serie di tredici fotografie di William Eggleston, una selezione di gres giapponesi, vetri di Murano e un servizio in cristallo Harcourt di Baccarat, contrassegnato con l’emblema del designer. Infine, alcuni dipinti di Kenzo dalla serie ‘Masques Nô’ “Bravo all’artista!