L’imprenditore e fondatore di K11 e C Ventures è stato scelto nell’ottica di rafforzare l’impatto della moda americana nell’economia globale

 

Il Cfda-Council of fashion designers of America ha annunciato il primo ambasciatore globale nell’ottica di aumentare la propria influenza woldwide. Si tratta di Adrian Cheng, imprenditore e fondatore di K11 e C Ventures, si è dedicato a trasformare l’esperienza di vendita al dettaglio, sostenendo designer e artisti emergenti in Asia per aiutarli a costruire il loro mestiere.

«Insieme, Cheng e l’associazione di categoria senza scopo di lucro fondata nel 1962, svilupperanno una serie di programmi internazionali che avranno un impatto trasformativo, educativo e duraturo sulla carriera di un designer, favorendo gli scambi interculturali per creare modelli di business innovativi», ha detto Diane Von Furstenberg, presidente del Cfda (che sarà sostuita nell’incarito da Tom Ford a partire da domani), «Adrian è un cittadino della moda globale e un pensatore audace il cui aiuto sosterrà i nuovi talenti americani».

Come parte del suo ruolo di ambasciatore, Cheng, imprenditore e change-maker, contribuirà anche a guidare la crescita futura del Cfda in tutta l’Asia: «E’ un onore diventare il primo ambasciatore globale e lavorare con il Cfda per sostenere, nutrire e accelerare le prossime generazioni di talenti americani della moda attraverso una prospettiva globale», ha dichiarato in una nota.

«Insieme, guideremo la prossima generazione di talenti creativi aiutando i mercati internazionali», ha aggiunto Steven Kolb, ceo del Cfda.