Farfetch lancia un tool che comunica ai clienti il peso ambientale di ciò che selezionano con l’impatto di materiali specifici nei loro acquisti e le possibilità di risparmio se invece scegliessero di acquistare beni di seconda mano. L’obiettivo è garantire che la sostenibilità rimanga al centro dell’attenzione del consumatore. Ad oggi il 57% degli acquisti second hand potrebbe sostituire, nelle abitudini degli shopper, l’acquisto di qualcosa di nuovo. I clienti cinesi comprano capi second hand spinti da un’idea di “rarità” dell’item mentre inglesi e americani sarebbero invece motivati dal prezzo più vantaggioso.

***

Clicca qui per visitare il mondo di Michele Franzese! Nuovi arrivi SS20: registrati al sito, iscriviti alla newsletter e ottieni eccezionali sconti per i tuoi acquisti fino al 30%!