Red carpet di special guests, apprezzatissima Naomi in Balmain

Nonostante di Instagram non si abbia da dire sempre un gran bene (haters, bellezza stereotipata a gogo, adv onnipresente e asfissiante, tipo), ciclicamente avviene il miracolo. Un avvenimento-evento che ci ricorda che se usati bene, i social possono essere quel fantomatico trait d’union che ci avvicina alle star o il manifesto per portare avanti una battaglia in mondovisione. Un altro esempio? Il matrimonio di Marc Jacobs e il compagno Charly “Char” Defrancesco celebrato nel weekend a New York, e che Instagram gratias, abbiamo potuto seguire in diretta nonostante un oceano (e giusto un invito vip only) di mezzo. 

Il video super commovente dello scambio dei voti, i tuxedo impeccabili degli sposi (quello di Marc realizzato dall’amico Ralph Fitzgerald per Huntsman), il dettaglio degli stivali custom made realizzati per l’occasione da Alessandro Michele di Gucci, la spilla a pinguino in onice e diamanti regalo per Marc e Char del design director di Prada e Miu Miu, Fabio Zambernardi (i pinguini sono gli animali più fedeli per antonomasia, come ci ricorda il designer su Insta), i gemelli con testa di leone di David Webb e le felpe con riprodotte alcune coppie del mondo animale regalate come bomboniere (e le lontre diventano asap la stampa preferita delle shopaholic). 

E poi gli invitati più cool che qualsiasi maison sognerebbe di avere tutti insieme nel proprio front row. Tipo? La Regina Naomi Campbell spettacolare in Balmain, Kate Moss con la figlia fotocopia Lila Grace (testimonial della linea beauty Marc Jacobs ndr), la prima con un abito vintage bordeaux di Janice Wainwright la seconda con un minidress metallico senza spalline, ma anche Emily Ratajkowski (una visione in giallo) e Gigi e Bella Hadid che che con i loro look mannish hanno fatto (ancora e ancora) centro.