La stagione autunno / inverno 2018 è l’inizio di un nuovo capitolo nella storia di Salvatore Ferragamo

 

È la prima uscita per Paul Andrew, il direttore creativo britannico, che è stato assunto dalla casa nel settembre 2016 per disegnare le sue scarpe e ha fatto capo nel settore dell’abbigliamento femminile nell’ottobre 2017.

Nel settembre 2018, ha introdotto il concetto di uno spettacolo co-ed in passerella e, ora, è alla sua prima campagna.

Girato da Harley Weir e interpretato da Stella Tennant, Shanelle Nyasiase, Rianne Van Rompaey, Xiao Wen Ju, Piero Mendez e Edoardo Sebastianelli, Andrew ha lavorato al fianco del regista del menswear Guillaume Meilland per realizzare la sua visione.
“Voglio che Ferragamo affermi una voce distintamente speciale”, ha detto a Vogue in vista del lancio.
“Il modo migliore per farlo è essere collaborativi, inclusivi e aperti – ed è per questo che sono così entusiasta di lavorare con talenti come Guillaume, Harley e questo cast di potenti modelli. Insieme abbiamo trovato un’armonia che riflette veramente il cambiamento audace e positivo che sta accadendo a Salvatore Ferragamo “.

La nuova visione del marchio affonda le sue radici nelle scarpe (naturalmente) e ogni immagine entra nelle borse e negli stivali della nuova stagione – il tutto nella ricca e invitante tavolozza dei colori di Andrew.

Il peso sulla sua divisione accessori è indicativo del fatto che, come la maggior parte delle etichette di lusso, il Gruppo Ferragamo fa la maggior parte del suo fatturato sugli accessori.
Nel 2016, ha generato il 79,3 per cento del suo reddito attraverso le sue categorie di calzature e pelletteria, secondo il Business of Fashion. Il prêt-à-porter contava per il 6,5 percento in confronto.
Inserendo un designer di accessori, uno che ha ricevuto il CFDA / Vogue Fashion Fund nel 2015, nel cuore della sua attività, Ferragamo segue una tendenza del settore emergente.
Mulberry, Dior e Valentino, tra gli altri, hanno collocato anche designer che hanno iniziato la loro carriera come specialisti della pelletteria al centro della loro offerta prêt-à-porter.

Andrew, tuttavia, è desideroso di rendere omaggio ai suoi predecessori mentre fa avanzare il marchio.

“C’è sempre stato un senso di modernità nell’eredità di Salvatore Ferragamo, evidente dalle sue creazioni, dall’ingegno e dalla personalità dinamica”, ha spiegato della sua ricerca in archivio.
“Per celebrare questo talento è stato necessario un immenso studio dei codici iconici del marchio, abbinati alla sensibilità creativa di oggi e al rispetto per la forma e la funzione. Con Guillaume, abbiamo posto le basi per una narrativa continua, un futuro cinematicamente dinamico. ”