Brad Pitt e Scarlett Johansson divi a Venezia, belli (e possibili) sul red carpet

Brad Pitt e Scarlett Johansson divi a Venezia, belli (e possibili) sul red carpet

I due attori, acclamatissimi, si sono concessi ai fan che li attendevano da ore. Impeccabile in smoking lui, sexy con un abito rosso fuoco lei

 

Brad Pitt e Scarlett Johansson sbancano Venezia. Protagonisti assoluti della seconda giornata della Mostra del Cinema, dove sono in concorso con i loro film, i due attori hanno stregato giornalisti e fan a partire dalla mattina, quando sono arrivati al Lido, fino al red carpet la sera.

Scarlett Johansson in rosso, fan in delirio

Acclamata come una diva degli anni Cinquanta, con cori da stadio e fan letteralmente impazziti ad urlare il suo nome. Scarlett Johansson giovedì sera si è presa stasera d’imperio il red carpet del Lido di Venezia 2019, che l’ha consacrata come una vera regina in rosso. L’attrice americana non ha deluso le aspettative: è arrivata sorridente sul tappeto fasciata da un abito rosso fuoco tempestato di glitter, capelli sciolti tirati indietro e spalle scoperte, a mostrare il famoso tatuaggio con un tralcio di rose sulla schiena.

Dopo essersi concessa ai fotografi, Scarlett ha raggiunto sorridente i fan vicino alle transenne, dedicando molto tempo alla firma di autografi e ai selfie. L’attrice ha poi raggiunto sul red carpet gli altri protagonisti di ‘Marriage Story’, Laura Dern e Adam Driver, e il regista Noah Baumbach. Il film racconta la storia di un divorzio drammatico e difficile, quello tra un regista e un’attrice di New York diventati da poco genitori.

scarlett johansson ansa-2

Brad Pitt in smoking

Osannato, celebrato con un red carpet che resterà impresso nella memoria. L’attore americano, al Lido per la prima del film ‘Ad Astra’, si è presentato in smoking, con i capelli lunghi in omaggio ai suoi esordi. Accompagnato dalle due partner femminili del cast del film Liv Tyler e Rutt Negga, e dal regista James Gray, Pitt ha voluto concedere quasi tutto il suo tempo ai fan, mai così numerosi. Tornato indietro tre volte per firmare autografi e farsi selfie, l’attore non ha lesinato sorrisi e battute.

pitt venezia ansa 3-2