Bottega Veneta e la strategia del silenzio social

Bottega Veneta e la strategia del silenzio social

Cosa si nascondeva dietro la decisione di Bottega Veneta, luxury brand del gruppo Kering, di disattivare lo scorso mese i propri profili Instagram, Facebook e Twitter? Lo spiega il presidente e CEO François-Henri Pinault: “Non volevamo scomparire dai social network, ma semplicemente usarli diversamente. Bottega ha deciso, in linea con il proprio posizionamento, di fare molto più affidamento sui propri ambassador e fan”, dando evidentemente libertà a celebrity e influencer di interpretare i prodotti di Bottega Veneta senza veicolare parallelamente ulteriori messaggi attraverso un account ufficiale del brand.  Analizzando i profili Instagram del gruppo come ad esempio  Gucci, Balenciaga, Saint Laurent, Alexander McQueen e Brioni si assiste a tipologie di comunicazione molto diverse tra loro, dall’ultima campagna di Saint Laurent con Kate Moss scattata da Juergen Teller alle immagini domestiche e poco patinate di Balenciaga senza testo.