Alberta Ferretti riceve il premio nazionale Gentile da Fabriano

Alberta Ferretti riceve il premio nazionale Gentile da Fabriano

Alberta Ferretti riceverà il premio nazionale Gentile da Fabriano il 12 ottobre prossimo all’Oratorio della Carità durante la cerimonia che sarà condotta da Barbara Capponi, giornalista del TG1. L’evento, promosso e organizzato dall’Associazione “Gentile Premio”, si avvale del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Marche e del Comune di Fabriano.

Alberta Ferretti

Il premio, quest’anno, ha come tema ‘L’infinita bellezza’, prendendo spunto dal bicentenario dell’Infinito leopardiano. Oltre alla celebre stilista italiana verranno premiati anche gli altri vincitori della XXIII edizione del premio nazionale Gentile da Fabriano: lo psichiatra Vittorino Antonino Andreoli, lo storico dell’arte Andrea de Marchi e il disegnatore Simone Marchi.

Cresciuta attorniata da stoffe e tessuti grazie alla sartoria che la madre ha a Cattolica, così fin da giovane coltiva senso estetico e nutre passione per il mondo della moda. La sartoria della madre chiude nel 1965 e lei, all’età di 18 anni, apre nel 1968 sempre a Cattolica il suo primo negozio, Jolly Shop, in cui si vendono diverse griffe ma anche qualche capo tessuto da lei realizzato. Nel 1974 firma la sua prima collezione e nel 1980 fonda con il fratello Massimo l’azienda Aeffe. Nel 1981 apre lo showroom a Milano, due anni più tardi le sue creazioni debuttano nelle passerelle milanesi.

Nel 1983 inizia la collaborazione con Franco Moschino, nel 1984 nasce la seconda linea con il marchio Philosophy di Alberta Ferretti, dal 2014 ridenominato Philosophy by Lorenzo Serafini. Nel 1988 firma un accordo di collaborazione con il designer turco Rifat Ozbek, nel 1994 con lo stilista Jean Paul Gaultier per la produzione e la distribuzione delle linee prêt-à-porter. Sempre nello stesso anno inizia la restaurazione del Castello di Montegridolfo, nei pressi di Rimini: un lavoro di sei anni che, in collaborazione con il Comune di Montegridolfo e la Regione Emilia-Romagna, riporterà alla vita il piccolo borgo medievale.Quell’anno inaugura anche Palazzo Donizetti, la sede di Milano. L’edificio, costruito in uno stile eclettico intorno al 1920, è considerato opera di Piero Portaluppi, un insigne esponente del Novecento milanese.

Nel 1996 sbarca negli Stati Uniti: nasce Aeffe Usa con l’apertura di uno showroom a New York sulla 56ª strada in un edificio disegnato da C.P.H. Gilbert nel 1902 per il banchiere Henry Seligman. E nel 1997 stipula un altro accordo di collaborazione con Narciso Rodriguez.

Gli abiti firmati da Alberta Ferretti, nel corso degli anni, sono stati indossati sui red carpets più fotografati del mondo da ambasciatrici come Sandra Bullock, Susan Sarandon, Katy Perry, Dua Lipa, Juliette Binoche, Céline Dion, Chiara Ferragni, Regina King, Amal Clooney, Jane Fonda e molte altre.