Il noto marchio Aston Martin, non contento della produzione di macchine di lusso, è pronto ad espandersi anche ai grattacieli in quel di Miami

Non solo supercar, il marchio Aston Martin si prepara a diventare sinonimo di lusso anche nell’universo immobiliare con l’avvio della costruzione a Miami di un grattacielo che porta il suo nome. Dopo aver allargato il proprio business ai motoscafi, grazie alla collaborazione con Quintessence Yachts, ora la Casa di Gaydon è pronta a iniziare a spaziare nel settore residenziale, forte della partnership firmata lo scorso anno con G&G. Il primo frutto di tale accordo sarà l’Aston Martin Residences, una struttura curvilinea in acciaio e cristallo, di grande impatto stilistico, che ospiterà 391 appartamenti, tra cui alcuni attici da favola. La disposizione interna e gli elementi di arredo degli spazi comuni saranno creati dal team guidato dal designer Marek Reichman che firma le supercar d’Oltremanica mentre l’intero progetto è gestito dallo studio Revuelta Architecture e Bodas Miani Anger. Situato fronte mare, nel centro di Miami, al numero 300 di Biscayne Boulevard Way, il ”condominio” sarà alto 66 piani: alla cerimonia d’inizio degli scavi è stato confermato che i lavori dovrebbero terminare entro il 2021. Oltre ai box privati, dove i condomini potranno posteggiare le loro Aston Martin, la struttura disporrà anche di attracchi, dove poter ormeggiare i nuovi motoscafi Aston Martin AMR37.

Il progetto

Il progetto della scenografica struttura prevede un solarium panoramico con piscina al cinquantaduesimo piano da cui sarà possibile ammirare la baia della città. I richiami alle supercar di Gaydon sono numerosi negli spazi comuni, a cominciare dai tavoli delle due reception della portineria, realizzati in fibra di carbonio. Le porte prevedono maniglie realizzate a mano ispirate agli stilemi del brand britannico. La punta del grattacielo sarà occupata da sette superattici e da un doppio attico, ognuno dotato di piscina privata e terrazza. I prezzi delle residenze, che spaziano da appartamenti da una sino a quattro camere da letto, partono da 600mila dollari per arrivare ai 50 milioni di dollari richiesti per il superattico.

I presenti

Alla cerimonia di inizio degli scavi era presente per il Costruttore britannico Simon Sproule, vice presidente e responsabile marketing di Aston Martin che ha sottolineato: ”Siamo su una traiettoria di crescita globale, in particolare, negli Stati Uniti. La nostra partnership con G&G Business Development per creare le Residenze di Miami rappresenta una parte importante di questa storia di crescita ed è l’espressione del nostro desiderio di portare il nostro marchio a una nuova audience in tutto il mondo”.