Bioarchitettura ed arte contemporanea per il nuovo resort pugliese

E’ nato ad Ostuni uno dei migliori esempi di bioarchitettura del Bel Paese : è il nuovo Art Resort, progettato sulla scorta di un intervento di recupero condotto che ha dato vita ad un relais di lusso che si trova oggi tra la costa adriatica della Puglia e la Valle d’Itria, forte di un terreno di cinque ettari dove serpeggiano ulivi e mandorli.

Merito dell’estro di Giorgio Angella, co-proprietario della struttura con il fratello Giulio ed architetto di gusto che ha optato per un turismo in cerca di relax ed arte, per un target quindi chic e di cultura.

A contraddistinguere la struttura sono infatti gli spazi comuni in cui trovano spazio numerose opere della collezione di famiglia ed appartenenti alle principali correnti dell’arte moderna e contemporanea: Riccardo Previdi, Dan Rees, Sam Falls, Francesco Arena, Luca Francesconi, Gabriele de Santis, Lorenzo Pace, Erica Mahinay e Nemanja Cvijanovic, per cominciare, ma la galleria – resort promette di ospitare a breve anche nuove esposizioni che strizzino l’occhio a galleristi e collezionisti appassionati di arte contemporanea meglio ancora se internazionale.